Devi avere le impostazioni SEO Yoast di WordPress 2020

Oggi impareremo a conoscere WordPress Yoast Seo Settings 2020, che è essenziale per il posizionamento nei motori di ricerca di Google. Questo è uno dei plugin più importanti disponibili per il tuo blog se il tuo serio sul blog è un plugin indispensabile. Bene averlo non cambia nulla se non sai come configurarlo.

Questo tutorial sarà su come configurare WordPress Yoast Seo Settings 2020, basta seguire i passaggi e alla fine di questo tutorial sarai un maestro del plugin WordPress Yoast Seo. Al momento della stesura di questa guida, il plug-in Yoast SEO è alla versione 3.7.0 con un enorme 1 milione più installazioni attive.

WordPress Yoast Seo Settings 2020 è una soluzione unica per tutte le tue esigenze SEO, ma a volte può essere difficile configurare questo plug-in avanzato e per i principianti è un incubo configurare questo plug-in. Sai che la maggior parte degli utenti usa solo il 10% di questo plugin, sì, l'hai sentito bene ed è per questo che tutti dovrebbero riconsiderare di usarlo al massimo delle sue potenzialità e quindi vedere i risultati.

WordPress Yoast Seo Settings ti darà il 100% di accesso a questo potente plugin, basta seguire questa guida passo dopo passo.

Caratteristiche del plugin SEO di WordPress Yoast:

  • Ottimizzazione tecnica dei motori di ricerca di WordPress
  • Modifica il tuo file .htaccess e robots.txt
  • Funzionalità di importazione ed esportazione
  • Meta & Link Elements
  • Compatibile con più siti
  • Integrazione sociale
  • Ottimizzazione RSS
  • Sitemap XML
  • Analisi della pagina
  • Briciole di pane

WordPress Yoast Seo Settings 2020

Tecnicamente prima di configurare il plugin devi installare il plugin Yoast Seo e se lo hai già fatto puoi saltare questa parte. Per installare il plugin WordPress Yoast Seo, basta andare su Plugin> Aggiungi nuovo e cercare Yoast Seo.

Dopo aver visualizzato Yoast SEO nei risultati della ricerca, fai clic su Installa ora e quindi attiva il plug-in.

Pannello di controllo

Dirigiamoci verso il dashboard SEO di WordPress Yoast a cui è possibile accedere tramite SEO> Dashboard.

Dashboard non ha alcuna impostazione, mostra solo il problema con il tuo SEO e le ultime notifiche relative ai plugin. Passando alla scheda successiva che è Impostazioni generali.

Qui puoi eseguire la procedura guidata di configurazione se vuoi compilare le impostazioni generali relative al tuo blog, dare un'occhiata ai crediti del plugin SEO Yoast di WordPress e, soprattutto, ripristinare questo plugin alle impostazioni predefinite se succede qualcosa di inaspettato al tuo plugin dopo la configurazione . Successivamente, arriva la scheda Funzionalità che ha le seguenti impostazioni:

Assicurati che le pagine delle impostazioni avanzate e le impostazioni di OnPage.org siano abilitate in quanto importanti. Le impostazioni avanzate ti consentono di accedere a impostazioni come Title & Metas, Social, Sitemap XML e molto altro.

E l'impostazione della barra dei menu dell'amministratore non può essere disabilitata in quanto non tecnicamente importante. Successivamente, arriva la scheda Le tue informazioni in cui inserisci le informazioni su di te o sulla tua azienda.

La scheda Strumenti per i webmaster è una delle impostazioni più importanti presenti nel plug-in Yoast SEO di WordPress che ti consente di iscriverti a vari strumenti per i webmaster e di verificare il tuo sito web semplicemente aggiungendo i meta valori.

Basta iscriversi a ciascun webmaster facendo clic sui collegamenti uno a uno e aggiungere l'URL del sito Web a ciascuno di essi. Quando ti viene richiesta la verifica, seleziona Tag HTML e potresti vedere qualcosa del genere:

Copia tutto tra virgolette doppie nel contenuto (escluse le virgolette) e incolla il contenuto nel campo sopra specificato, quindi fai clic su Salva modifiche. Successivamente fai clic sul pulsante di verifica sopra per completare il processo di verifica. Allo stesso modo segui questo per tutti i webmaster presenti sopra.

Non dimenticare di aggiungere la Sitemap del tuo blog a tutte le console di ricerca se hai bisogno di aiuto per leggere questo: Monitora i collegamenti interrotti con lo Strumento per i Webmaster di Google.

L'ultimo è la sicurezza nelle impostazioni generali in cui se hai editor per il tuo sito Web e non ti fidi di cose come nessun indice e reindirizzamento, disabilita questo.

Titoli e Metas

La prima impostazione in Titoli e Metas è Generale in cui hai l'opzione di Separatore titoli, analisi di leggibilità e analisi delle parole chiave.

Seleziona un separatore del titolo appropriato oppure puoi selezionare quello mostrato sopra e abilitare sia l'analisi della leggibilità sia l'analisi delle parole chiave.

La scheda successiva è Impostazioni della home page, qui puoi configurare i titoli SEO della home page e la descrizione Meta. Bene, è importante se vuoi che i motori di ricerca conoscano il tuo blog, quindi riempi con attenzione la scheda meta description.

In Tipo di post, configurerai le impostazioni SEO per tutti i tuoi tipi di post. Qui ci sono tre sezioni: Posta, Pagina e Tipo di media. Qui puoi definire le impostazioni SEO per le sezioni di post, pagine e contenuti multimediali del tuo blog.

Ecco come l'ho configurato per il mio blog. Bene, il modello del titolo e il modello della descrizione Meta sono definiti in modo che se non scrivi titoli personalizzati e meta descrizione del tuo post, questi verranno utilizzati.

I meta robot indicano se qualcosa verrà indicizzato dai motori di ricerca o meno. Se impostato su noindex non verrà indicizzato, quindi impostarlo sempre su index.

Data nell'anteprima dello snippet indica se si desidera mostrare la data del post del blog quando viene visualizzato nei risultati di ricerca di Google o in qualsiasi altro motore di ricerca. Bene, se scrivi nuovi contenuti, puoi impostarlo in modo che mostri che le persone tendono a fare clic su nuovi contenuti, ma se hai un blog con contenuti sempreverdi, è meglio nascondere la tua data nell'anteprima dello snippet.

Yoast SEO Meta Box controlla se le opzioni di ottimizzazione dei contenuti di Yoast sono mostrate o meno quando si modifica una pagina, un post, una categoria ecc.

Allo stesso modo, sia le pagine che le opzioni multimediali possono essere impostate come mostrato nell'immagine sopra.

Scheda successiva in Titoli e Metas - Yoast SEO è Taxonomies in cui preferisco utilizzare l'indice e mostrare l'opzione per le mie categorie in quanto queste pagine possono essere utili per i visitatori. Ciò consente di indicizzare le pagine delle categorie nei motori di ricerca.

Dopo le categorie abbiamo i tag e non è consigliabile indicizzare i tag nei motori di ricerca, quindi impostalo su noindex poiché quando i tag vengono indicizzati portano a contenuti duplicati che possono essere molto dannosi per il tuo blog.

Allo stesso modo, impostare gli archivi basati sul formato su noindex.

La sezione successiva è impostazioni dell'archivio basate sull'autore e sulla data. Qui puoi consentire l'indicizzazione degli archivi basati sull'autore o impostarli su noindex. Bene, se stai gestendo un blog a singolo autore, ti consigliamo di impostarlo su noindex in quanto eviterà contenuti duplicati sul tuo blog.

Ma se stai eseguendo un blog con più autori, puoi abilitare questa opzione. Il prossimo è le impostazioni di archivio basate sulla data e dovrebbero anche essere impostate su noindex per impedire il contenuto duplicato, ma è possibile abilitare questa opzione se si desidera visualizzare il contenuto in base al mese e alla data.

Non scherzare con pagine speciali e 404 pagine se non sai cosa stai facendo, dovrebbero essere impostate esattamente come sopra.

Ultima sezione in Titoli e Metas - Il plug-in SEO Yoast è Altro in cui è possibile configurare le meta impostazioni di tutto il sito come mostrato di seguito:

Se hai un post sul blog in cui viene utilizzato il pulsante “Avanti” o “pagina 2”, è meglio impostare le sottopagine degli archivi su noindex in quanto ciò impedirà ai motori di ricerca di mostrare il risultato della seconda pagina in quanto non desideri che i visitatori siano direttamente su la seconda pagina. Se impostato su noindex, i motori di ricerca mostreranno solo il risultato della prima pagina.

Il tag delle parole chiave meta deve essere disabilitato poiché Google non utilizza ora parole chiave meta. Se si desidera utilizzare la propria meta descrizione, non quelli di DMOZ, è necessario abilitare il tag meta robot di noodp in tutto il sito.

Bene, questa è stata l'ultima sezione di Titoli e Metas di WordPress Yoast Seo Settings 2020.

Impostazioni sociali

La compilazione delle impostazioni social di Yoast è molto importante in quanto i motori di ricerca possono anche conoscere la tua presenza sui social. Un altro grande vantaggio di ciò è che puoi caricare immagini personalizzate su ogni post o pagina perché a volte miniature di immagini che vengono automaticamente elaborate quando condividi un post / pagina non sono formattati correttamente. Pertanto, è importante compilare i tuoi account social qui.

La scheda successiva riguarda le impostazioni di Open Graph di Facebook, qui puoi aggiungere loghi personalizzati alla tua pagina / al tuo post.

Abilita i metadati Aggiungi grafico aperto, quindi aggiungi l'URL dell'immagine, il titolo e la descrizione personalizzati per mostrare i meta tag Open Graph sulla prima pagina del tuo blog. Aggiungi un'immagine alle impostazioni predefinite se desideri utilizzare queste immagini come immagine predefinita quando il post / la pagina condivisa non contiene immagini.

Allo stesso modo, salva le impostazioni per tutti gli account social come mostrato di seguito:

Innanzitutto, conferma il tuo sito con Pinterest e aggiungi l'URL della pagina del publisher Google+, quindi salva le modifiche per ottimizzare con successo i contenuti per ciascun social network.

Ora ogni volta che scriverai un nuovo articolo o modifichi una pagina / post vedrai una scheda social nel plugin Yoast SEO come questa:

Qui puoi caricare un'immagine personalizzata per ogni social network che desideri visualizzare come anteprima quando condividi questo post / pagina. Ecco le dimensioni in cui devi creare l'immagine personalizzata:

  • Immagine di Facebook: 1200 x 628 px
  • Immagine Google+: 800 x 1200px
  • Immagine Twitter: 1024 x 512px

Puoi anche utilizzare il titolo e la descrizione personalizzati per la pagina / post che verrà condivisa, altrimenti verranno utilizzati il ​​titolo e la descrizione SEO.

Sitemap XML

La caratteristica più importante di questo plugin sono le Sitemap XML, basta abilitare questa funzione e il plugin Impostazioni SEO Yoast di WordPress 2020 si occupa della Sitemap del tuo blog. Bene, è necessaria una sitemap per i principali motori di ricerca per indicizzare il tuo blog e spero che tu abbia già inviato le tue sitemap ai motori di ricerca di Google, Bing e Yandex. In caso contrario, segui questa guida per inviare le tue Sitemap: Tieni traccia dei collegamenti interrotti utilizzando lo Strumento per i Webmaster di Google

Successivamente, è il tipo di post in cui è possibile definire quale tipo di post deve essere incluso nella Sitemap o meno.

Includi sempre post e pagine da includere nella Sitemap mentre gli allegati multimediali devono essere esclusi nella Sitemap.

In Post esclusi, è possibile escludere singoli post da escludere dalle sitemap utilizzando ID post.

L'ultima sezione delle Sitemap XML: Yoast SEO è tassonomie. Assicurati che le categorie siano incluse nelle Sitemap mentre i tag devono essere esclusi per evitare contenuti duplicati.

Avanzate

Il pangrattato è il testo di navigazione che appare nella parte superiore della pagina o del post. Bene, è una buona idea abilitare il pangrattato ma anche se sono abilitati devi ancora imparare come inserirli nel tuo tema.

La prossima impostazione è Permalink che non corrisponde alle impostazioni di permalink medio di WordPress, qui puoi configurare le impostazioni avanzate relative ai Permalink.

Rimuovi la base della categoria dall'URL della categoria deve essere impostato su Rimuovi perché non desideri includere la parola "categoria" nella struttura del permalink. L'URL di reindirizzamento dell'allegato all'URL del post principale deve essere impostato su Nessun reindirizzamento.

Quindi non rimuovere le parole di arresto (un esempio di parole di arresto: a, an, the, ecc.) Dalle barre delle pagine. Se lasci che Yoast rimuova automaticamente la parola stop, potresti perdere molto sul SEO. Se desideri ancora rimuovere le parole di arresto, puoi farlo manualmente su singoli post o pagine.

Rimuovere le variabili "replytocom" devono essere impostate per la rimozione perché impediscono la duplicazione dei contenuti e se si desidera saperne di più su "replytocom", è possibile leggerne sul proprio sito Web.

Reindirizzare brutti URL per pulire i permalink è una caratteristica molto bella del plug-in Yoast, ma sicuramente ha alcuni problemi e l'utilizzo è rigorosamente sconsigliato.

L'ultima sezione delle Impostazioni avanzate è RSS e qui non devi toccare nulla, quindi lascialo così com'è.

Utensili

Gli strumenti di Yoast SEO sono un'altra utile funzionalità di questo plugin. Qui puoi utilizzare l'editor di massa per modificare rapidamente il titolo e la descrizione del tuo post facilmente senza andare di nuovo ai singoli post.

È possibile utilizzare l'Editor file per modificare facilmente i file robots.txt e .htaccess. Bene, l'importazione e l'esportazione vengono utilizzate se si desidera importare le Impostazioni SEO Yoast di WordPress da un altro blog o se si desidera esportare le Impostazioni SEO YoPress di WordPress in un altro blog.

Search Console

Search Console ti consente di accedere ad alcune informazioni da Google Search Console (Strumento per i Webmaster) direttamente su Yoast.

Questo è tutto ciò che avresti potuto sapere sulle Impostazioni SEO Yoast di WordPress 2020, ma se hai ancora una domanda su questa guida non esitare a farle nei commenti.

Hai qualcosa da aggiungere a questa guida? Non sei d'accordo con me? Diamo il benvenuto a suggerimenti.

Articoli Correlati